POESIE

21 settembre 2018


DONNA


Donna, in un silenzio che sa di eternità.
Durante la prossima luna crescerai una nuova vita;
a luglio prenderai il colore della spiga,
ma vestirai semplicemente e camminerai con fatica.
La canna del fucile proteggerà il tuo nido
mentre il vino sarà poggiato sulla tovaglia tesa…
Se la mano del tuo uomo ti sfiorerà
la tua voce, come per vergogna, salirà
alla tua bocca come vino rosso in un bicchiere.
Il cielo dei tuoi occhi sarà un cielo di nuvole,
il tuo corpo, tutto intero, sarà una fonte
da cui sgorghi acqua limpida,
i tuoi sogni come la rugiada,
e le tue risa come l’onda che risale il fiume.